Android e Kit Kat: costruzione dell’ immagine aziendale
18 febbraio 2014
Web Influencers – cosa sono e perché se ne parla
5 marzo 2014

Perché il successo di Google+ è inevitabile

Google+, il social network di Google, è partito in sordina. Molti, ancora oggi, si chiedono perché usarlo, quando hanno già profili Facebook, completi di biografia, album ricordi, interessi, rete di contatti, amicizie, gruppi e fan page. Ma, a ritmi sempre più rapidi, Google+ acquisisce popolarità e consenso. E se li merita tutti. Provo a spiegarti perché. Per una visita completa alle features di Google+ vai alla guida

 

Cerchie

Google+ ti permette di seguire chi vuoi, senza richiederne l’amicizia. L’organizzazione dei tuoi contatti è semplicissima, con lo strumento “Cerchie”. Puoi creare tutte le cerchie che vuoi, condividerle con i suoi stessi appartenenti – per esempio puoi condividere la cerchia “lavoro” con tutti i tuoi colleghi – impostarne le notifiche e la visualizzazione dei post nella tua home page. Non aver paura di creare molte cerchie, ti aiuterà a seguire le persone, ma soprattutto gli argomenti, che ti stanno più a cuore. Puoi individuare persone da seguire anche in base ai tuoi interessi con la funzionalità di ricerca. L’integrazione con Youtube permette a Google+ di suggeriti gli account dei canali a cui sei iscritto. Puoi decidere di condividere un post con tutti, o solo con alcune cerchie. E puoi creare pagine – con temi diversi – di Eventi, per condividere tutte le foto dell’evento in un unico posto, solo con chi vuoi.

Non solo album. Foto e Video

Le foto e i video che inserisci su Google+ vengono lavorate, animate, abbellite con i filtri automatici di Google+. È inoltre possibile scrivere una didascalia sulle foto in stile, per intenderci, “Epic Fail”. Su Google+ puoi caricare anche immagini animate, ultimamente spopolano le gif animate in 3d.

Informazioni su di te.

Hai la possibilità di mostrare i tuoi contatti per casa e lavoro, linkare a tutti gli altri tuoi profili social, riassumere le tue competenze e le tue esperienze lavorative, segnarti come autore dei siti con cui collabori e dei tuoi blog. La tua scheda informazioni sarà vista dal motore di ricerca di Google, e comparirà come risultato quando qualcuno ti cercherà, mostrando, nella description, le prime frasi che hai usato per descriverti. Organizza al meglio le informazioni sul tuo profilo Google+.

Inserendo nelle tue informativa la tua città d’appartenenza, nella scheda Local verrannovisualizzate tutte le informazioni che Google ha sui luoghi recensiti vicino a te.

Gruppi e Ricerca

Il social network Google+ è legato al motore di ricerca Google, e anche se gli algoritmi di ricerca sono riservati, è altamente probabile che la qualità della presenza social influisca sul posizionamento nella SERP. Forse per questo i primi a popolare Google+ sono stati i “nomi” più interessanti: aziende, istituzioni, SSM, specialisti SEO, blogger. Anche i gruppi che si sono costituiti sono interessanti e qualificati.

Post

In ogni dove fioriscono guide alla scrittura del post perfetto su Google+. Questo perché Google+ ti offre un editor per decidere gli stili di scrittura e dare così una struttura al contenuto: titolo, occhiello, corpo del testo, link, fonte, immagine. E perché a ogni post puoi assegnare un hashtag e un link, creando un piccolo un articolo che può anche essere incorporato nel tuo spazio web. Il “+1” assegnato ad un post da un utente è più simile a una recensione positiva a quel post che ad un “batti cinque”.

Hangouts

È lo strumento, in assoluto, più figo di Google+. Hangout amplia l’esperienza della video conferenza. Puoi trasmettere in streaming dal vivo, e condividere la registrazione al termine della diretta sul tuo canale YouTube. Puoi condividere e lavorare sullo stesso file con più persone in ogni parte del mondo, puoi avere accesso al computer dei tuoi interlocutori da remoto (dalla sezione “Aggiungi altre applicazioni”, che compare all’avvio delle video chat) per offrire assistenza o riceverla.

Insomma Goolge ha incorporato tutto il social esistente e gli strumenti di lavoro indispensabili (con Google Apps for Business) confermandosi un’azienda in grado di perseguire la sua mission rinnovandosi e, allo stesso tempo, rimanendo coerente con la reputazione di azienda affidabile e all’avanguardia che la contraddistingue.

 

E tu, hai un profilo Google+? Scrivilo nei commenti!

 

Qui trovi il mio, Seguimi!